FOSSILI SI’… KANKARI ANCHE… cronaca “introspettiva” dell’ultima di Scampionato (di Gianni Fasetta Riccò)

IMG_6923

Sabato 23 maggio sarà data da ricordare, per i bar opitergini che hanno visto lievitare il consumo di birra ed alcolici in genere, la confusione acustica, e anche altre cose durante lo svolgimento di alcune touches fuori contesto durante le quali il saltatore, fuori contesto pure quello, era in possesso di terga femminili di notevole caratura.
Arbitro era, fuori contesto anche lui, Vanni Favorido.
Alcuni Ruggers mescolati (saggiamente ?? ) ad altri ruggers, hanno dovuto loro malgrado prestarsi al bisogno, assieme a una barista, ad una giornalista e ad un culo femminile qualsiasi professionalmente parlando: i nomi dei fortunati non ci è dato saperlo, trattandosi del Guz, del Borse e del Lucone.
Poi fanno penitenza, visita alla sede municipale con annesso discorso del Peppone di turno … e finalmente via all’ultimo atto del nostro Scampionato.
Giornata quasi piovosa, campo da rugby fino in fondo, noi ancora co ste … de braghette bianche che ghe vol na vita a lavar…
In Tribuna Enrico, che per solidarietà scenderà in campo a sporcarsi le scarpe.
Ci accorgiamo appena arrivati che l’unico modo di finire la giornata rugbistica preventivata prima di mezzanotte, è quello di dividere il campo in due e giocare con un numero ridotto di giocatori le partite in programma: cosa che penalizzerà in modo fin troppo eccessivo le doti tecnico, tattiche dei nostri eroi in maglietta rossa la trionferà.
E gli altri, diranno i lettori … cassi sui, pensiamo noi.
Insomma si inizia, noi contro i Fossili BellunAlpagotiFeltresieQuelchepassaloroilconvento.
Iniziamo alla grande e finiamo alla piccola … un rugbista non può lamentarsi dell’arbitro che … degli avversari che … dell’organizzazione che … dei morti … che, distratti siam stati distratti, e sostanzialmente per noi, visti i contemporanei risultati dei miranesi, lasciam la vetta dello Scampionato, sconfitti dalle stelle alpine per tanto a tanto: beh, tutti sanno che il torneo non era competitivo e tutti sanno che il torneo era competitivo, basta lamentarsi e complimenti ai bellunesi.
Ah, gran meta del Bettiol, nostro mister deluso ed urlante.
Teste basse, musi lunghi, ma siam magliette rosse e quando arrivano i Kankari siam pronti a rifarci: è una guerra, colpi proibiti falcidiano lo schieramento privandoci del Nene (un’assenza che nessuno avverte tant’è che rimane a rantolare in fondo al campo nell’indifferenza quasi totale finchè il sottoscritto da il via ai soccorsi) … prima meta del Riccò Junior alla sua prima uscita e alla fine prevaliamo per 3 a 2.
Infangati e delusi ( o no? ) prendiam la via degli spogliatoi, meno Lucone, Borse, Guz e Piero, che affiancano Quattro Gatti vicentini venuti in soccorso dei Corvarians carenti per assenti durante il primo pomeriggio, ed antagonisti dei Corvarians coraggiosi ed inesausti che restano in campo al crepuscolo.

IMG-20150523-WA001
Grande meta del Piero, la prima.
Terzo tempo inquietante, affamati a guardare con desiderio i piatti che ci passano accanto (no le putee che li portano eh… ) diretti al pubblico che mangia e beve ma non ha giocato … ci mangiamo tutto il pane possibile, birre su birre e alla fine forse la fame passa, o subentra la stanchezza … d’altronde dai da mangiare a nove squadre di scampioni !!!!!!!….a proposito, complimenti Armata!

Gianni Riccò

IMG_6945

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *